MEDIATICINO

MEDIATICINO è un progetto scientifico in corso dal 2014. Il progetto ha l’obiettivo di indagare l’impatto del consumo mediatico sul benessere e il rendimento scolastico degli allievi in Ticino durante il loro passaggio dall’età preadolescenziale 
(10 anni) all’età adolescenziale (15 anni).

 

Vengono utilizzate tre fonti di dati:

  1. Un sondaggio annuale tra circa 1’500 allievi a partire dal quarto anno delle scuole elementari
  2. Un sondaggio biennale indirizzato ai genitori degli allievi
  3. Le valutazioni annuali contenenti i voti finali degli allievi

 

 

I dati longitudinali permettono di indagare il ruolo dei media elettronici nello sviluppo cognitivo, psicologico, fisiologico e sociale degli allievi tenendo in considerazione diversi aspetti legati all’ambiente familiare, inclusa la regolamentazione del loro consumo mediatico e i media stessi.

 

Il progetto è realizzato in collaborazione con l’Ufficio delle scuole comunali
l’Ufficio dell’insegnamento medio e con le direzioni dell’Istituto Elvetico e del Collegio Papio.

 

Nel 2018 e nel 2019, grazie a un finanziamento dal Fondo Nazionale Svizzero per la Ricerca Scientifica, i ricercatori hanno potuto rilevare ulteriori informazioni oggettive sull’uso dei mobile media da parte degli allievi, e sull’uso dello smartphone in particolare, tramite l’applicazione Ethica. Per sottolineare l'aspetto innovativo, da allora, il progetto è stato denominato "MEDIATICINO2.0".

 

 

Ethica è già stata utilizzata in molti studi a carattere scientifico in tutto il mondo. L’applicazione permette di ottenere informazioni oggettive sull’utilizzo dello smartphone, pur mantenendo i dati estremamente confidenziali.

 

Cosa viene registrato?

  • Stato dello schermo (acceso o spento)
  • Stato della batteria
  • Connessione a una rete wi-fi
  • Movimento del partecipante
  • Statistiche sull’uso delle applicazioni (nome dell’applicazione e tempo dell’uso)
  • Risposte a brevi questionari che verranno inviati tramite Ethica

 

Cosa NON viene registrato?

  • Foto, media, audio
  • Username e password
  • Contenuto dei messaggi
  • Cosa viene fatto all’interno di un’applicazione
  • Altre informazioni a carattere privato

 

Chi ha autorizzato la ricerca? La ricerca

  • è stata autorizzata dal Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport,
  • è stata approvata dal Comitato etico dell’Università della Svizzera italiana,
  • è stata valutata positivamente dal Comitato etico cantonale e dall’Incaricato cantonale della protezione dei dati.